“SESSUALITA’ E POLITICA. VIAGGIO NELL’ARCIPELAGO GENDER” di G Ricci (Sugarco, 2016)

 Un certo uso ideologico dello scientismo e delle biotecnologie pretende di sovvertire i concetti fondanti la nostra civiltà: l’identità sessuale, la differenza tra i sessi, la famiglia, la filiazione.
Le unioni gay, le adozioni omogenitoriali, la fecondazione eterologa sono temi
che reclamano una mutazione antropologica.
L’ideologia gender impone la propria idea di uguaglianza e di libertà di godimento
in nome 
di un diritto propagandato come bene comune.
Quale spazio rimane alla soggettività e all’umano?  

Leave A Comment

In evidenza

Lo studio

Via Ozanam, 8 (MM Lima) - 20129 Milano - Contatti: cell.339.6057061

Archivio